Manoscritto Ebraico

Il manoscritto un libro di preghiere giornaliere secondo il rito Sefardita scritto in caratteri ebraici. Sul frontespizio vi il nome dell'amanuense e al centro, senza legami grammaticali con il titolo, vi il seguente nome: Elisha Ha-Lewy. Sempre sul frontespizio presente il luogo, Venezia.
Non vi data ma molto probabilmente il manoscritto databile intorno alla met del 1800. Sulla legatura sono stampate le seguenti lettere: G. L. (Giacomo Levi, nonno materno di Antonello Gerbi).
Il nome presente al centro del frontespizio (Elisha Ha-Lewy) potrebbe essere una dedica e il cognome fa pensare alla famiglia Levi (famiglia della madre di Antonello Gerbi). Il figlio di Antonello Gerbi, Sandro, ricorda che il manoscritto stato tramandato all'interno della famiglia (forse un regalo di nozze) e che non era collocato in Biblioteca, ma sempre sul tavolino del salotto di casa.

Scheda bibliografica: Tefilah kol ha-shanah ke-minhag ha-sefardim
» Sfoglia il manoscritto ebraico