Scarica PDF (165kB)
“Inattualità di Pasolini. Trentacinque anni dopo” Centro civico di Cervignano del Friuli - 19 novembre 2010 ore 18.00
A trentacinque anni dalla scomparsa di Pasolini perdura il tema della sua attualità. Venerdì 19 novembre alle 18.00, presso il Centro Civico di via Trieste 35 di Cervignano del Friuli, si terrà la presentazione del fascicolo 345 della rivista “aut aut”, intitolato, significativamente, Inattualità di Pasolini.

Il volume comprende delle poesie in friulano inedite di Pasolini e gli interventi di Rovatti, Kirchmayr, Marramao, Nicoli, Roveretto e Cantone, oltre che uno scritto di Foucault. Tra i temi affrontati, il rapporto di Pasolini con il potere, quello con i segni, l'importanza di mettere a fuoco la portata degli Scritti corsari, il tema della passione che scandisce l'adesione corporea ed esistenziale alla scrittura.

Ciascuna di queste problematiche sarà affrontata proprio alla luce del nodo cruciale “l'inattualità di Pasolini”, del suo rapportarsi in maniera trasversale alla cultura dominante, di come questa stessa inattualità comporti – oggi come allora, in maniera paradossale - la sua attualità. Uno spunto può essere colto proprio a partire dalla pubblicazione dei dialoghi poetici in lingua friulana riportati nel volume su concessione del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia: quanto inattuale è la poesia? E cosa comporta questa “inattualità”? Bisogna addentrarsi nello stile della scrittura, e cogliere come il fare poesia si debba leggere come uno scavo all'interno di un linguaggio – e quindi di un mondo - di massa, che già si predisponeva a divenire uniforme e univoco a livello globale.

La presentazione del volume, già avvenuta a livello nazionale in altre occasioni e in seconda ristampa per l'interesse suscitato, sarà introdotta dall'Assessore alla Cultura Marco Cogato e presentata da Raoul Kirchmayr. Interverranno Massimiliano Nicoli, Damiano Cantone e Massimiliano Roveretto, redattori degli scritti che compongono il volume “aut aut”.

Inoltre Luca Bidoli – dell'associazione “Natiso cum Turro” – presenterà la relazione “Nel sogno di una cosa. Pasolini in Friuli” redatta per un seminario svoltosi presso l’Università Cà Foscari di Venezia durante il corso di storia dell’Italia contemporanea, laurea specialistica, tenuto dal prof. Mario Isnenghi. Un contributo che non vuole affrontare tutto il Pasolini friulano, ma evidenziarne alcune tematiche specifiche con un’attenzione particolare al “contro esodo”, riflesso ne Il sogno di una cosa, che si è sviluppato parallelamente o quasi, alla migrazione dei “monfalconesi”, verso la Yugoslavia, spinti dai principi dell’internazionalismo comunista.
Dove e quando
Cervignano del Friuli, Centro Civico via Trieste, 35, 19 novembre 2010 ore 18.00
 
Contatti
0431388540
biblioteca@com-cervignano-del-friuli.regione.fvg.it